Collegati con noi

Emilia Romagna

Venerdì 16 ottobre Visit Emilia presenta al TTG di Rimini le iniziative di Parma, Piacenza e Reggio Emilia

Pubblicata

il

RIMINI – A volerlo trovare, l’aspetto positivo della messa in stand by causa pandemia di tutte le attività previste per l’anno che avrebbe dovuto vedere Parma Capitale Italiana della Cultura è che il periodo di tempo per ospitare un programma ancora più ricco è raddoppiato. Venerdì 16 ottobre 2020, Visit Emilia (www.visitemilia.com) torna allora al TTG di Rimini per ribadire il concetto di un’occasione che si allarga fino a diventare Emilia2020+21, cappello di una serie sterminata di iniziative disseminate per i territori di Parma, Piacenza e Reggio Emilia.
Tra queste, l’ultima delle novità messe in campo è Teatri Aperti, strumento immaginato per promuovere i luoghi sacri dell’arte e dello spettacolo nell’area compresa tra le tre province in questione. Il concetto di stagione teatrale per l’autunno/inverno 2020 cambia allora forma, diventando innanzitutto un’opportunità per invogliare turisti e viaggiatori all’esperienza inconsueta – e, in alcuni casi, davvero eccezionale – di addentrarsi nel cuore dei teatri storici nei due periodi il 24 e il 25 ottobre e dal 5 all’8 dicembre. Dal Teatro Regio di Parma al Teatrino del Castello di Vigoleno (PC), fino all’antichissimo Teatro Ruggero Ruggeri di Guastalla (RE), quelli che si spalancheranno ai partecipanti nell’ambito di Teatri Aperti saranno universi segreti e normalmente accessibili solo al pubblico delle rappresentazioni e che ora diventano essi stessi rappresentazione della voglia di affermare l’esistenza di un patrimonio unico e generoso, mai rassegnato all’idea di chiudersi all’esterno.
Gratuite o a pagamento a seconda dei casi, le visite al seguito di una guida saranno effettuabili solo previa prenotazione sul sito visitemilia.com, dove saranno inoltre raccolte tutte le informazioni rispetto a luoghi e modalità.
«Teatri Aperti è il nostro modo per rispondere a una situazione complicata, dando fondo alla fantasia e ispirandoci in un certo senso proprio allo spirito battagliero e alla vis creativa delle grandi imprese che normalmente suscitano l’applauso del pubblico in platea e sui palchi», spiega Cristiano Casa, vicepresidente di Destinazione Turistica Emilia, che al TTG sarà affiancato dall’Assessore al Turismo della Regione Emilia Romagna, Andrea Corsini, e da quello alla Cultura del Comune di Parma, Michele Guerra. «Così come per tutti gli altri eventi in calendario, ci aspettiamo che anche le visite nelle splendide strutture dello spettacolo di Parma, Piacenza e Reggio Emilia diventino uno spunto per rilanciare il turismo in questi territori preziosi e attrattivi sotto ogni punto di vista».
Nel corso della presentazione, prevista per le 12:00 al padiglione C4 dell’Arena dello Sport, verrà inoltre illustrato un cartellone dalla formidabile varietà, comprensivo di mostre e installazioni, festival e rassegne gastronomiche, concerti e spettacoli, incontri e visite guidate. Perché la cultura batte il tempo. Ancora e in ogni senso.
Continua a leggere

Emilia Romagna

Roma-Sassuolo 2-1. El Shaarawy al ’91 regala la vittoria allo Special One

Pubblicata

il

el shaarawy 1

ROMA – La Roma batte il Sassuolo in extremis al 91′ all’ Olimpico (2-1) e aggancia in vetta ala classifica  Napoli e Milan a punteggio pieno. Roma subito in pressing alto, ma il Sassuolo è messo bene in campo. Al 26′ annullato a Berardi un gol con il Var (millimetrico offside di Raspadori), al 37′ giallorossi a segno con Cristante (punizione assist di Pellegrini). Nella ripresa, entra Scamacca e accende la gara: prima impegna Rui Patricio poi ispira l’azione del pari di Djuricic (57′,cross Berardi). Dopo i pali di Abraham e Traore, decide El Shaarawy. E l’Olimpico esplode  (con tanto di brivido per un gol annullato a Scamacca all’ultimo secondo) e lo Special One impazzito di gioia corre sotto la curva (alla sua  millesima panchina).

IL TABELLINO
ROMA-SASSUOLO 2-1
Roma (4-2-3-1): Rui Patricio 7; Karsdorp 6,5 (44′ st Reynolds sv), Mancini 6, Ibanez 6, Vina 6,5; Cristante 7, Veretout 6 (29′ st Carles Perez 6); Zaniolo 6 (29′ st Shomurodov 6), Pellegrini 7, Mkhitaryan 5,5 (25′ st El Shaarawy 7,5); Abraham 6.
A disp.: Boer, Fuzato, Smalling, Villar, Calafiori, Borja Mayoral, Diawara, Darboe. All.: Mourinho 7
Sassuolo (4-2-3-1): Consigli 6,5, Toljan 6, Chiriches 6,5, Ferrari 6,5, Rogerio 6; Frattesi 6,5 (39′ st Ayhan sv), M. Lopez 6; Berardi 6,5 (37′ st Defrel sv), Djuricic 5,5 (39′ st J. Traore 6,5), Boga 6,5 (44′ st Kyriakopoulos sv); Raspadori 5 (1′ st Scamacca 6,5).
A disp.: Pegolo, Goldaniga, Magnanelli, Peluso, Muldur, Harroui, Henrique. All.: Dionisi 5,5
Arbitro: Sozza
Marcatori: 37′ Cristante (R), 12′ st Djuricic (S), 46′ st El Shaarawy (R)
Ammoniti: Ibanez, Cristante (R); Chiriches (S)
Espulsi:

Continua a leggere

Cronaca

Incidente al rally dell’Appennino reggiano: morti due spettatori

Pubblicata

il

rally
foto di repertorio

REGGIO EMILIA – Tragedia  durante il Rally dell’Appennino reggiano, dove sono morti due giovani, entrambi spettatori. Secondo le prime informazioni l’incidente è avvenuto in un tratto rettilineo del circuito in località Riverzana, nel comune di Canossa: l’equipaggio numero 42, una Peugeot 208 guidata dal duo Gubertini-Ialungo ha perso il controllo del mezzo che è uscita dal circuito. A causa della forte velocità e di un terrapieno che ha fatto da rampa, l’auto si è staccata dal suolo ed è precipitata su una collinetta dove si erta radunato il pubblico. L’auto è piombata sulla gente, travolgendo e uccidendo i due giovani. I due componenti l’equipaggio sono rimasti illesi, ma sono entrambi sotto choc. I soccorritori del 118, che hanno chiamato in supporto anche l’elisoccorso, e la polizia municipale della Unione Val d’Enza assieme ai carabinieri stanno ricostruendo la dinamica di quanto successo. Era in corso la prima prova speciale della giornata. In seguito all’incidente la manifestazione è stata sospesa.

Continua a leggere

Emilia Romagna

Ambiente Rimini. Mastacchi (Rete Civica): “Intervenire immediatamente per difendere la costa di Bellaria Igea Marina”

Pubblicata

il

BOLOGNA – “Intervenire immediatamente ‘ricaricando’ le scogliere a difesa della costa nel comune di Bellaria Igea Marina e lungo tutta la costa romagnola, per non compromettere lo sviluppo dell’industria turistico-balneare, nel frattempo diventata leader in Europa, già fortemente colpita da questa pandemia, anche nella scorsa stagione”.

Lo chiede Marco Mastacchi (Rete Civica) in un’interrogazione, da trattarsi nella competente commissione assembleare, e ricorda la sofferenza patita dal litorale romagnolo a causa di opere antropiche, subsidenza e innalzamento del livello del mare.

Allo scopo di  arginare i fenomeni erosivi, chiarisce ancora l’esponente di Rete Civica, sono nate le barriere frangiflutti che, “per quanto insufficienti, costituiscono la sola importante opera di difesa in caso di forti mareggiate nel territorio comune di Bellaria Igea Marina”.

A dispetto delle opere di manutenzione ordinaria e straordinaria organizzate dalla Regione l’erosione ha continuato la sua azione, costringendo le amministrazioni al varo dei così detti “progettoni” per il ripascimento del litorale. Nonostante tutte le azioni messe in campo, Mastacchi richiama l’attenzione “sulla mancata manutenzione delle barriere frangiflutti: ciò ha ridotto l’efficacia della difesa della costa nonostante gli stessi concessionari di spiaggia attuino nei mesi invernali quel sistema di dune che dovrebbe preservare i manufatti dalle mareggiate”.

Per queste ragioni Mastacchi interroga la Giunta sulle modalità di attivazione, prima dell’avvio della nuova stagione balneare, “per ‘ricaricare’ le scogliere a difesa della costa romagnola”. Il consigliere vuole anche sapere dallo stessi esecutivo “quali strategie intenda seguire nell’approccio a un problema che si ripropone annualmente, interessando un’area che rappresenta un grande patrimonio pubblico e prima ancora un bene comune, da tutelare e da valorizzare”.

Continua a leggere

Primo Piano