Collegati con noi

Wine&Food

I Vesuviani, menu “orizzontali” per scoprire le nuove frontiere della pizza

Pubblicata

il

IMG 20220201 212630 344

NAPOLI – Due menu “orizzontali” per celebrare il piatto simbolo di Napoli. Varie declinazioni per rispettare la tradizione ma strizzando l’occhio alla necessaria innovazione. I fratelli Federico e Francesco De Maria, pizzaioli da zero generazioni, come amano definirsi, hanno presentato a “I Vesuviani” di Castello di Cisterna le nuove proposte questo scorcio d’inverno. L’Orizzontale di Margherita e l’Orizzontale di Salsiccia e friarielli. Tanti gusti che i giovani leoni dell’impasto hanno provato ad incrociare, senza porsi limiti, con risultati apprezzabili.
Il percorso di Federico inizia tra il 2014 e il 2015. Mentre faceva tutt’altro nella vita, inizia a studiare la pizza napoletana da autodidatta; non a scopo lavorativo ma per semplice passione, forse la stessa che aveva suo padre che quando non era a lavoro si dilettava in maniera superba a preparare dolci della tradizione napoletana.
Nel 2016 inizia a lavorare in una gastronomia di provincia avendo così il primo approccio con piatti della tradizione, rosticceria e fritti. Approfitta della disponibilità del panificio che rifornisce la gastronomia per chiedere di poter avvicinarsi al mondo della panificazione. Inizia a lavorarci gratis di notte e da lì inizia il suo vero incontro con la farina. Poi viene a conoscenza dell’esistenza di Gabriele Bonci e inizia a studiare, questa volta, però, a scopo lavorativo. Si iscrive ad un corso di Bonci a Roma per imparare dal migliore. Un po’ alla volta diventano anche amici e di sera dopo il corso Bonci lo porta a visitare le sue attività. A Federico si apre un mondo. Si appassiona alla panificazione a lunga maturazione e dopo un po’ inizia a produrre i bun per hamburger a lievitazione naturale di 24 ore che ancora oggi prepara per Gigione.
Bonci, poi, gli consiglia di frequentare, come lui stesso aveva già fatto, l’API (Associazione Pizzerie Italiane) di Angelo Iezzi, uno dei più grandi maestri della panificazione romana di qualità, con cui ha modo di approfondire la conoscenza dell’arte bianca.
Altri suoi “maestri” sono stati Massimo Bosco, Ezio Marinato, Giuliano Pediconi, Davide Longoni, Simone Padoan, Piergiorgio Giorilli, Cristian Zaghini, Luca Pezzetta e Pino Arletto.
Federico e suo fratello Francesco seguono i corsi di sommelier con l’AIS Comuni Vesuviani e nel 2017 fittano i locali. Nel luglio 2018 nasce la pizzeria I Vesuviani.

Continua a leggere