Collegati con noi

Wine&Food

Michelasso, con chef Gravino la cucina napoletana è in chiave gourmet

Pubblicata

il

IMG 4412

NAPOLI – “Bella la vita del Michelasso, che mangia, beve e va a spasso”. Questo detto popolare, insieme all’amore per la buona cucina del fondatore Lucio Sindaco, sono stati le scintille per creare un luogo dove il cibo diventa esperienza culinaria da gustare, assaporare e condividere, dove gli ospiti godono contemporaneamente di un’esperienza straordinaria e molto intima.
Michelasso propone una cucina napoletana in chiave gourmet in cui la tradizione incontra la voglia di sperimentare. La base della cucina napoletana è presente, ma l’interpretazione è decisamente personale.
Lo chef, Angelo Gravino, è nato in provincia di Caserta nel 1971 e in più di 20 anni di carriera ha lavorato in alcuni dei migliori locali e ristoranti stellati italiani.
Le esperienze che più hanno arricchito il suo percorso professionale sono state quelle presso i ristoranti Quattro Passi di Nerano (2 stelle Michelin), Oasis di Vallesaccarda (1 stella Michelin) e Rigoletto di Reggiolo (attualmente chiuso ma all’epoca 2 stelle Michelin) nonché quella presso la Pasticceria La Caramella di Bologna.
La passione per i dessert e per i dolci nasce dalla vicinanza col Maestro Gino Fabbri e con i fondatori della Pasticceria Gabbiano di Pompei.
La sua passione per la cucina ha origini lontane e casalinghe: è tra i fornelli di casa che, osservando e ascoltando la mamma e la nonna, ha imparato come preparare i legumi, le conserve di pomodori, le marmellate e le confetture.
Ma in lui c’era, e c’è, anche uno spiccato spirito artistico, modellato nel corso degli anni dal liceo artistico prima, e dall’Accademia delle belle arti poi.
È così che cucina e arte sono diventate un binomio ed un amalgama prezioso e imprescindibile. Non a caso il lato estetico è fondamentale per ogni piatto di Gravino.
La cucina di Michelasso è sostenibile, naturale e rispettosa delle risorse del pianeta e dei ritmi della natura. Tutto inizia con un’attenta selezione delle materie prime e della stagionalità degli ingredienti dando la preferenza ai piccoli produttori locali, soprattutto del Cilento e dell’alto casertano.
Il pesce che si utilizza da Michelasso viene pescato da piccole imbarcazioni e da pescatori che hanno un grande rispetto per la fauna marina mediterranea e sono consapevoli della grande fragilità delle risorse marine.
La carta dei vini conta oltre 300 etichette, prevalentemente nazionali e francesi.
Michelasso è un luogo vivo, caldo e accogliente, dove il cibo diventa esperienza culinaria da gustare, Strutturato su due piani, ogni dettaglio è curato per creare un’esperienza indimenticabile.
Preziosi pezzi d’arte dei secoli scorsi e moderne chicche di design d’autore formano una raccolta eclettica, e per questo originalissima, che punteggia di stile ogni angolo di Michelasso. Con un comune denominatore: un gusto per l’abbinamento tra oggetti retrò, moderni e contemporanei.

Ristorante Michelasso
Via Santa Brigida, 14/16
80132 Napoli NA
Tel 342 1689562 – 081 18658804
reservation@michelasso.it

 

Continua a leggere