Collegati con noi

Breaking News

Il lungo viaggio di Riserva Rooftop approda in Emilia Romagna

Pubblicata

il

364d175e 5ea6 431e aa1b 5a863d917163 300x300 Zd91Rc

NAPOLI – Trentino Alto Adige, Sicilia, Calabria ed ora Emilia Romagna. Il lungo viaggio di Riserva Rooftop dedica la sua quarta tappa ad una terra ricca di spunti enogastronomici. Così la brigata sapientemente guidata da chef Salvatore Incoronato gioca adesso alla rivisitazione di elementi della tradizione emiliana: tortellini in brodo con crema di parmigiano, lasagna alla bolognese, colombaccio con porcini, broccoli e pistacchio cremoso. Gustosi i tortellini, forse unico piatto che ad occhi chiusi ti riporta alla mente cose antiche e ti trasporta in una realtà fatta di fredde serate invernali, vino rosso e caminetto. Più coraggiose le altre proposte, tutte accompagnate per l’occasione dai vini selezionati dal sommelier Antonio Tracano assieme all’esperto Roberto Iriti. Come drink di apertura serata, Mirko Lamagna, padre della “mixology gourmet”, ha servito alla selezionatissima platea di giornalisti presenti, il “Napul’ è”: babbà sotto spirito, vermut e bitter. In chiusura spazio al drink “Memorial”: spuma di biscotto al cioccolato, estrazione di caffè, cardamomo nero, vermut e cherry.  

Il menù invernale del bel locale di via Manzoni aperto nel 2019 da Salvatore Maresca, Roberto Bianco con il fratello Andrea propone per la stagione fredda vari piatti campani: il “risotto lardiato”, riso acquerello affumicato, lardo di patanegra e sugo lardiato, la genovese in tre tipologie: di coniglio, di agnello con capperi e caprino, classica con panino croccante per la scarpetta finale. E ancora agnello laticauda alla brace, aria di sedano, frustarli e pancia di maiale cotto a bassa temperatura, fagioli di Controne e scarole napoletane, il bucatino con carpaccio di coniglio all’ischitana e gnocco allo scarpariello ripieno di pomodoro e parmigiano. I dolci “geometria di cioccolato”, “fondente castagne e mandarino” e “cioccolato e nocciola, sfera di cioccolato all’oro, mousse di nocciola, terra di cacao, mou salato e namelake di latte e biscotti” garantiscono la giusta chiusura di ogni serata. Tra i punti di eccellenza del locale. Il locale, diretto con personalità da Carlo Chiariello, propone anche una braceria che vanta le migliori selezioni di carni. In sala una squadra di giovani capitanata da Michele Iodice.

L’articolo Il lungo viaggio di Riserva Rooftop approda in Emilia Romagna proviene da i-Talicom | news 24 ore su 24 sul Made in Italy.

Continua a leggere
Generated by Feedzy