Collegati con noi

Breaking News

La nuova versione di Sophos Firewall sfrutta la potenza di Xstream per l’edge computing

Pubblicata

il

Sophos Firewall 300x300 wVmuzq

MILANO – Sophos, leader globale nell’innovazione e nell’erogazione della cybersicurezza as-a-service presenta nuove funzionalità all’interno dell’architettura Xstream di Sophos Firewall, al fine di rispondere alle complesse esigenze dell’edge computing in ambienti enterprise e distribuiti.

Il nuovo Sophos Firewall comprende soluzioni che accelerano l’analisi del traffico cifrato e il routing dinamico del traffico IPv6 (Internet Protocol versione 6), aggiungono resilienza attraverso tecniche di alta disponibilità e load balancing SD-WAN (Software-defined Wide Area Network), e consentono l’integrazione trasparente con Microsoft Azure Active Directory.

“Uno dei principali vantaggi dell’architettura Xstream e dei Flow Processor è l’essere programmabili. Ovvero, mentre altri firewall rallentano con il passare del tempo, possiamo aumentare le prestazioni anche aggiungendo nuove funzioni e capacità”, dichiara Daniel Cole, vice president of network security product management di Sophos. “La nostra impostazione garantisce l’investimento dei clienti su Sophos Firewall nel tempo e consente una transizione trasparente a un mondo cloud-enabled. SD-WAN e SASE (Secure Access Service Edge) richiedono una piattaforma più efficiente che non sia solamente resiliente, ma che renda anche il lavoro di gestione quotidiana più semplice e veloce”.

Come evidenzia il nuovo Sophos Threat Report 2023, è fondamentale al giorno d’oggi fare un’analisi efficace e affidabile della rete per proteggersi da eventuali cyberattacchi. Uffici distribuiti sul territorio, forza lavoro da remoto, workload in cloud, app legacy customizzate e una crescente dipendenza da provider globali di soluzioni software-as-a-service rendono più complessa la gestione della sicurezza di rete.

Sophos Firewall mette a disposizione le performance, la protezione e la resilienza di cui le aziende hanno bisogno, semplificando nel contempo la gestione di reti complesse.

I suoi vantaggi comprendono:

Livelli avanzati di performance e protezione: un nuovo engine per il routing dinamico ad alte prestazioni e l’accelerazione Xstream Transport Layer Security (TLS) FastPath velocizzano l’ispezione del traffico cifrato lasciando sufficiente margine per il traffico che richiede DPI (Deep Packet Inspection); le funzioni di crittografia asimmetrica degli Xstream Flow Processor – presenti in tutte le appliance XGS Series – permettono di ispezionare il traffico TLS anche sulle reti più sensibili

Più resilienza, più tranquillità: le nuove capacità di load balancing SD-WAN forniscono prestazioni e affidabilità nel caso di interruzioni operative degli ISP (Internet Service Provider), mentre miglioramenti per i cluster ad alta disponibilità assicurano la massima business continuity delle reti mission-critical

Maggiore semplicità di gestione: gestire la sicurezza di rete è ora più facile che mai grazie alla nuova integrazione con Microsoft Azure Active Directory che implementa il single sign-on per l’amministratore e nuove funzioni per le ricerca di host e servizi

Sophos Firewall, che si integra con Sophos ZTNA (zero trust network access) sotto un unico management plane unificato, costituisce un pilastro della strategia SASE di Sophos volte a fornire una soluzione maggiormente semplificata, scalabile e sicura rispetto alle tradizionali VPN (Virtual Private Network) per l’accesso da remoto. La soluzione è anche parte del Sophos Adaptive Cybersecurity Ecosystem, che integra l’intero portafoglio di prodotti e servizi Sophos con la threat intelligence di Sophos X-Ops per attività di rilevamento, protezione e risposta più contestuali e sincronizzate.

Disponibilità

 

Sophos Firewall è già disponibile in esclusiva attraverso il canale globale dei Partner e dei Managed Service Provider(MSP) Sophos. La soluzione può essere facilmente gestita insieme ad altre all’interno della piattaforma cloud-native Sophos Central, dove l’utente può intervenire sulle installazioni, rispondere agli allarmi e seguire licenze e rinnovi imminenti attraverso un’unica interfaccia intuitiva, oppure da Sophos Managed Detection and Response (MDR).

Dichiarazioni di analisti, partner di canale e clienti

“Con la nuova release del suo firewall, Sophos ha sfruttato la flessibilità dell’architettura Xstream per migliorare le prestazioni nel throughput VPN e gestire con più efficienza il traffico cifrato TLS, cosa estremamente importante nel mondo cifrato di oggi”, commenta Christopher Rodriguez, research director della Security & Trust practice di IDC. “È stato inoltre completato il set delle funzionalità di rete per fornire una soluzione SD-WAN integrata. In combinazione con altre recenti innovazioni del suo portafoglio per l’accesso protetto come ZTNA as-a-service, Sophos si sta posizionando per fornire le funzioni e le capacità richieste dalle grandi realtà enterprise distribuite definendo nel contempo una strategia SASE adatta ad aziende di qualsiasi dimensione”.

L’articolo La nuova versione di Sophos Firewall sfrutta la potenza di Xstream per l’edge computing proviene da i-Talicom | news 24 ore su 24 sul Made in Italy.

Continua a leggere
Generated by Feedzy