Collegati con noi

Breaking News

Turismo in ville e dimore di pregio: le anticipazioni sul 2023

Pubblicata

il

MUFFATO 1 300x300 UgDmGh

MILANO – Natale e Capodanno sono alle porte ed è subito tempo di vacanze e di prenotazioni. La voglia di viaggiare e di trascorrere un periodo in tranquillità, magari coi propri cari, non manca agli italiani (come registrato anche nel ponte di Ognissanti[1]  con 10 milioni e 535 mila connazionali che si sono spostati) e questo vale anche per le festività in arrivo. Per l’inverno 2022, la possibilità di poter passare un periodo coccolati in una villa o un casale di pregio sembra una soluzione molto apprezzata dai turisti, come conferma il trend di prenotazioni che nel periodo natalizio è in linea col 2021 nonostante crisi e inflazione. Dopo un’estate in cui è stato riscontrato un raddoppio delle prenotazioni totali di ville e casali di pregio sul 2021, insomma, anche i primi indicatori sulle prossime vacanze natalizie fanno ben sperare. Sarà sicuramente un anno caratterizzato dai last minute, con soggiorni brevi e ricerca di maggiore flessibilità. Sono questi i primi segnali dall’Osservatorio di Emma Villas, azienda leader italiana nel settore del vacation rental (ossia affitti brevi di ville e tenute di pregio con piscina privata), sulle tendenze dei vacanzieri in vista delle imminenti festività natalizie.

Ma chi sta scegliendo questa soluzione per trascorrere il Natale o il Capodanno? Il dato conferma la grande prevalenza degli italiani rispetto ai turisti stranieri, un fenomeno registrato già negli ultimi anni (per questo periodo dell’anno almeno un 80% delle prenotazioni proviene proprio dall’Italia). Stando ai primi numeri, 4 turisti su 5 sono italiani (38% residenti al Nord, 50% al Centro, 12% al Sud). Provengono soprattutto dal Lazio (in primis i romani per la loro voglia di evadere dalla città) e dalla Lombardia, con in testa i milanesi.

Le regioni più scelte per trascorrere gli ultimi giorni dell’anno? Al primo posto c’è la Toscana, seguita da Umbria e Liguria. Gli abitanti del Bel Paese che stanno facendo questa scelta puntano su dimore di pregio per stare in famiglia, all’insegna del relax, anche se non mancano all’appello le coppie o i giovani. La voglia di stare insieme si traduce, soprattutto, nella richiesta di comfort quali l’ampio salone o soggiorno, un camino con legna in dotazione e spazi interni ludici come le sale biliardo oppure le aree benessere.

Se la crisi internazionale e i rincari sembrano da un lato non frenare del tutto i turisti e la loro voglia di viaggiare, dall’altro stanno spingendo sempre più proprietari di questo genere di dimore a mettere in affitto le loro proprietà, anche per brevi periodi. Emma Villas, infatti, ha registrato un incremento del +10% di ville e casali di pregio entrate nel proprio portfolio, a riprova della volontà dei proprietari di creare un reddito intorno ai loro beni, puntando su società che siano in grado di garantire un reddito immediato, property management e tutele assicurative gratuite.

“La villa sta diventando sempre di più la destinazione e il luogo ideale dove costruire ricordi unici, come quelli legati alle festività del Natale o Capodanno”, spiega Giammarco Bisogno, Fondatore e CEO di Emma Villas srl. “Si tratta di strutture con standard qualitativi alti: campi da tennis, aree benessere, sale hobby, a disposizione esclusiva del gruppo di ospiti e che consentono di accogliere famiglie o piccoli gruppi nella massima sicurezza e privacy. Ecco perché queste tipologie di residenze sono sempre più scelte come luogo dove trascorrere le vacanze. Un trend positivo che abbiamo già registrato quest’estate, malgrado le preoccupazioni dovute ai rincari. Siamo felici quindi che sempre più connazionali scelgano le nostre strutture, una conferma che ci rende orgogliosi del nostro costante sforzo per rendere le strutture Emma Villas location uniche, che offrono la possibilità di ospitare più di una famiglia e rappresenta la scelta ideale per coloro che desiderano coccolarsi nei comfort e festeggiare in serenità”.

A scegliere questa soluzione sono principalmente famiglie numerose, gruppi di amici o coppie. Dai dati dell’Osservatorio Emma Villas emerge che la media degli ospiti per ogni soggiorno è di 12 persone, per una permanenza media di 5 giorni. Il costo medio nazionale per l’affitto di una villa o tenuta di pregio nelle prossime festività si aggirerà sui 3.400 euro a prenotazione. Costo che diventa più accessibile quando suddiviso tra più ospiti: budget tra i 250 e i 500 euro a persona per prenotazione per soggiornare in dimore da “mille e una notte”.

L’offerta di Emma Villas, ricca di un portfolio di oltre 500 ville e tenute di pregio, in 15 regioni dal Veneto alla Sicilia, permette inoltre di riscoprire il territorio italiano da Nord a Sud, attraverso un vero e proprio “Grand Tour” del nostro Paese. A scegliere Emma Villas sono anche i proprietari: affidare una proprietà ad Emma Villas è sinonimo, infatti, di numerosi vantaggi come il reddito immediato e garantito nel tempo o la protezione assicurativa contro danni accidentali causati dagli ospiti fino a 20.000 euro. Oppure, per chi volesse attuare migliorie o interventi di ristrutturazione volti alla promozione di progetti virtuosi, come quelli per la sostenibilità ambientale, sono previsti anticipi e finanziamenti grazie a Emma Villas ReHome. Quest’anno il numero di proprietà affidate ad Emma Villas è cresciuto del 10% (oltre 100 nuovi proprietari) grazie ad un’offerta unica: reddito immediato e garantito, massima tutela assicurativa dell’immobile, smart hospitality, gestione della villa e delle incombenze burocratiche.

L’articolo Turismo in ville e dimore di pregio: le anticipazioni sul 2023 proviene da i-Talicom | news 24 ore su 24 sul Made in Italy.

Continua a leggere
Generated by Feedzy