Collegati con noi

Salute&Benessere

Sanità: i trend del settore medico nel 2021

Pubblicata

il

ROMA – Il 2020 ha cambiato, probabilmente per sempre, l’attenzione alla sfera della salute. Il Coronavirus ha rivoluzionato il rapporto medico-paziente, la percezione della malattia e il modo di affrontarla. dottori.it, sito e app leader in Italia per la prenotazione di visite specialistiche, ha individuato cinque tendenze emerse durante gli ultimi mesi che caratterizzeranno in futuro l’approccio alla medicina e alla salute, passando dal digitale, nuovo indiscusso protagonista del settore.

  1. Giovanissimi più consapevoli e attenti alla salute

In piena pandemia ci si ritrova a preoccuparsi di più della propria salute e a qualunque età. Secondo l’analisi di dottori.it è cresciuta la consapevolezza e l’attenzione alla salute anche da parte dei giovanissimi, con età compresa tra i 18 e i 24 anni: nel 2020 sul portale si è registrato un raddoppiamento delle prenotazioni di visite mediche da parte di questo target. Trend confermato anche nel primo mese del 2021, in cui emerge un importante aumento (+110%) di prenotazioni da parte della stessa categoria di utenti rispetto a gennaio 2020.

  1. La visita si fa da casa

Il comparto medico era tra i più restii a sfruttare i vantaggi dell’online, sia da parte degli utenti che da parte dei dottori. È stata proprio la pandemia a dare un’importante accelerazione al processo di digitalizzazione della sanità nel nostro Paese, tanto che secondo le più recenti stime di dottori.it nel 2021 tra il 20 e il 30% dei medici offriranno la possibilità di realizzare una visita in teleconsulto. Per quanto riguarda l’anno appena concluso è emerso che, per ora, le categorie più permeabili a questa innovazione sono stati psicologi (19%) e dietisti (14%).

  1. Il medico si trova sui social

In un anno segnato dal boom dei social media e dall’impossibilità di incontrarsi di persona, anche i medici hanno iniziato a esplorare le opportunità offerte dalle grandi platee di followers raggiungibili su questi canali. Con l’uso di video, spesso di taglio leggero, immagini e interviste gli specialisti della salute hanno deciso di mettere a disposizione di tutti consigli e informazioni utili a stare bene.

  1. Più attenzione alla salute psicologica

Chiusi in casa e costretti ad affrontare difficoltà con cui nessuno aveva mai dovuto fare i conti, la salute psicologica ha assunto quanto mai prima un ruolo fondamentale. Non è un caso che secondo dottori.it nel 2020 le prenotazioni di visite psicologiche siano aumentate del 25% rispetto all’anno precedente.

  1. La visita medica diventa interamente digitale

Con l’irruzione del digitale nel mondo sanitario tutta l’esperienza medica si sposta sempre più online. Dalla ricerca del medico alla prenotazione delle prestazioni, dalla visita vera e propria a distanza fino al pagamento. In tutti i casi in cui lo specialista stabilisce di poter utilizzare il teleconsulto, visitando il paziente da remoto, l’incontro con il dottore avviene online e tutti gli aspetti burocratici (prescrizioni, referti e fatture) vengono gestiti sui canali digitali.

Continua a leggere

Campania

Vaccini: Napoli, cinque giorni di open day alla Fagianeria, dal 30 agosto al 3 settembre

Pubblicata

il

fagianeria fila accettazione

NAPOLI – La campagna vaccinale prosegue con nuove giornate di open day vaccinazioni (prima o seconda dose) programmate dall’ASL Napoli 1 Centro per tutti i cittadini che non hanno ancora avuto occasione di vaccinarsi o che non hanno ancora completato il ciclo vaccinale.

Cinque giorni alla Fagianeria nel Real Bosco di Capodimonte a partire da lunedì 30 agosto a venerdì 3 settembre 2021 dalle ore 9.00 alle 18.00 aperti a tutte le fasce di età (12 – over 80) e di qualsiasi categoria, senza preventiva prenotazione per 1000 dosi al giorno.

Una volta terminata l’inoculazione alla Fagianeria, i cittadini vaccinati potranno effettuare il periodo di osservazione in una sala allestita con le riproduzioni dei principali capolavori presenti nel Museo: dalla Danae di Tiziano all’Antea di Parmigianino da Atalanta e Ippomene di Guido Reni alle Ipomee e boules de neige di Andrea Belvedere a Frisio a Santa Lucia di Eduardo Dalbono.

E poi un racconto per immagini dei protagonisti del Regno di Napoli: da Carlo di Borbone a cavallo di Francesco Liani, a Ferdinando IV a cavallo con la corte a Capodimonte di Antonio Joli. E ancora, un focus sulla Partenza di Carlo di Borbone per la Spagna vista da terra e Partenza di Carlo di Borbone per la Spagna vista da mare del 1759, di Antonio Joli, e Ferdinando IV a caccia di folaghe sul Lago Fusaro di Jacob Philipp Hackert del 1783.

Biglietto ridotto per il museo

Inoltre, tutti i vaccinati alla Fagianeria avranno diritto a un biglietto di ingresso ridotto al museo. Dunque, l’occasione della vaccinazione alla Fagianeria del Real Bosco di Capodimonte sarà anche lo spunto per immergersi nelle meraviglie dell’arte.

Sarà possibile visitare, oltre alle collezioni, le mostre in corso: Napoli, Napoli: di lava, porcellana e musica (fino al 19 settembre 2021) allestita nelle sale dell’appartamento reale del Museo e Real Bosco di Capodimonte, Paolo La Motta. Capodimonte incontra la Sanità (fino al 19 settembre 2021), Diego Cibelli. L’arte del Danzare Assieme (fino al 19 settembre 2021), Raffaello a Capodimonte. L’officina dell’artista (fino al 13 settembre 2021) e Santiago Calatrava. Nella luce di Napoli (fino al 24 ottobre 2021) con il Cellaio e la Chiesa di Gennaro ridecorata dall’architetto e artista. Chiesa e Cellaio sono aperti nei giorni di venerdì, sabato e domenica dalle ore 10 alle 16.

Ai sensi del Regolamento Europeo EU/2016/679 sulla protezione dei dati (GDPR) si precisa che le informazioni contenute in questo messaggio sono riservate ed a uso esclusivo del destinatario. Qualora il messaggio in parola Le fosse pervenuto per errore, la prego di eliminarlo senza copiarlo e di non inoltrarlo a terzi, dandone gentilmente comunicazione, grazie.
Continua a leggere

Primo Piano

Vaccini: finora somministrati quasi 77 milioni in Italia

Pubblicata

il

ROMA – Finora in Italia sono stati somministrati 76 milioni 789.857 di vaccini, pari all’89.2% del totale di quelle consegnate (86 mln 125.872). Lo si apprende dal rapporto del commissario straordinario per l’emergenza sanitaria. Le persone che hanno completato il ciclo vaccinale con la seconda dose sono 37 mln 238.646, ovvero il 68,95% della popolazione di età superiore a 12 anni. Il commissario Figliuolo ha comunicato che sono oltre 3 milioni gli over 50 ancora senza la prima dose.

Continua a leggere

Primo Piano

Green pass: parere favorevole del Cts alla proroga ad un anno

Pubblicata

il

Green Pass Certificazione Verde Tampone molecolare con green pass tampone molecolare con codice CUN AUT CODE

ROMA – Arriva il parere favorevole del Comitato tecnico scientifico alla proroga delle durata del Green pass. Il passaporto sanitario avrà, infatti, una validità di 12 mesi, e non di 9, come inizialmente previsto. Il prolungamento interesserà sia le persone guarite dal Covid sia quelle vaccinate.

Continua a leggere

Primo Piano