Collegati con noi

Campania

Napoli: sciopero generale di Cgil, Cisl e Uil con il grido di battaglia delle operaie Whirlpool

Pubblicata

il

NAPOLI – È stata aperta dal canto di battaglia delle operaie dello stabilimento Whirlpool di Napoli la manifestazione in Piazza Dante per lo sciopero generale indetto per oggi da Cgil, Cisl e Uil del capoluogo partenopeo. Quattro ore di sciopero e l’iniziativa con tutte le misure anti Covid del caso nel cuore di Napoli. Sul palco si sono avvicendati negli interventi sia le Rsu di Whirlpool che i lavoratori delle altre aziende in crisi dell’area metropolitana. Ha concluso il segretario napoletano della Cgil, Walter Schiavella Presenti tra gli altri anche esponenti della giunta del Comune di Napoli, tra cui il vicesindaco Enrico Panini. «In molti – ha detto Schiavella – ci hanno chiesto in questi giorni perché con emergenza sanitaria in atto, CGIL CISL UIL decidono uno sciopero generale in una situazione sociale già delicata come è a Napoli. E’ una domanda che ha la risposta insita nella sua stessa formulazione…. Perché i lavoratori, il sindacato, hanno un solo modo, pacifico, democratico e non violento, per far sentire la loro voce. Scioperare e utilizzare le piazze sottraendole alla violenza e alle provocazioni di chiunque voglia oggi soffiare sul fuoco del disagio. Un disagio vero, che colpisce il lavoro, il Mezzogiorno e questa città». «La richiesta di un contratto dignitoso e di qualità che paghi il giusto ai lavoratori metalmeccanici è legato a stretto filo con la vertenza Whirlpool che vuole chiudere Napoli non perché sia improduttiva, ma per ridurre i costi e andare a produrre in paesi con minori diritti e salari più bassi con l’aggravante di aver prima firmato un accordo per rilanciare il sito e dopo aver già chiuso il sito di Caserta». Lo ha detto Antonio Accurso, segretario generale Uilm Campania intervenendo alla manifestazione promossa a piazza Dante da Cgil Csil Uil. «Dalla Whirlpool di Napoli – ha aggiunto Accurso – deve ripartire il riscatto del Sud che non può sempre aspettare, nessuno si salva da solo e nessuno può pensare che ci accontentiamo di una telefonata. Il Governo deve trovare una soluzione a partire dagli accordi». «Non accetteremo nessun piano di serie B. Non molleremo e resisteremo – ha concluso – come abbiamo fatto durante il lockdown e in questi 18 mesi. Le multinazionali devono rispettare i lavoratori e il nostro paese. Noi siamo l’Italia che resiste».

Continua a leggere

Campania

Appalti in ospedale e camorra, 40 misure cautelari eseguite dalla polizia a Napoli

Pubblicata

il

NAPOLI – Dalle prime ore dell’alba di oggi, la Polizia di Stato su delega della Procura della Repubblica di Napoli – Direzione Distrettuale Antimafia -, sta eseguendo un’ordinanza di applicazione di misure cautelari nei confronti di oltre 40 persone, alcune appartenenti all’Alleanza di Secondigliano, altri pubblici ufficiali ed imprenditori, coinvolti nell’alterazione di gare di appalto ospedaliere, estorsioni alle ditte operanti presso le predette strutture: servizio di trasporto ammalati, onoranze funebri, imprese di costruzione, imprese di pulizie.

Continua a leggere

Campania

Whirlpool: Sgambati (Uil), «importante il sostegno del sindaco Manfredi alla vertenza»

Pubblicata

il

manfredi sgambi2jpg
Il neosindaco di Napoli Gaetano Manfredi a colloquio con la delegazione di sindacati e lavoratori della Whirlpool

NAPOLI – “Apprezziamo profondamente la disponibilità del sindaco di Napoli che già dal primo giorno del suo insediamento aveva utilizzato parole di sostegno per la vertenza Whirlpool, adesso con l’incontro di stamattina, a Palazzo san Giacomo,  ha confermato la sua massima attenzione su questa battaglia importantissima”, è quanto ha dichiarato Giovanni Sgambati, segretario generale della UIL Campania, a margine dell’incontro di Cgil Cisl Uil, insieme alle categorie dei metalmeccanici, col neo sindaco Gaetano Manfredi.

“Queste ore sono cruciali per trovare una soluzione adeguata per le lavoratrici e i lavoratori della Whirlpool di Napoli senza passare per i licenziamenti, continua Sgambati, e il pressing che stiamo attuando ci deve portare lunedì prossimo ad una decisione da parte del Governo che confermi tale volontà. È bene che si sappia che difendere lo stabilimento e l’attività produttiva di via Argine è fondamentale anche perché non possiamo più permetterci quella deriva, troppe volte fallimentare, dei processi di reindustrializzazione.”

“Napoli non molla”, continua il leader della UIL Campania, non è solo uno slogan che ci ha accompagnati per più di due anni, ma deve tradursi di fatto in una forte coesione tra istituzioni, sindacati e lavoratori.”

Continua a leggere

Campania

L’ottava del Napoli. Batte il Torino 1-0 e guida ancora la serie A

Pubblicata

il

Viktor Osimhen esulta dopo il goal segnato al Torino - foto di Vincenzo Di Monda
L'esultanza di Osimhen dopo il goal vittoria contro il Torino - foto di Vincenzo Di Monda

NAPOLI – Ottava vittoria per il Napoli di Spalletti in serie A che batte 1-0 un coriaceo Torino, mai veramente pericoloso, ma comunque che ha fatto una buona prestazione di fronte ad un Napoli sfortunato in vari episodi ed anche sciupone. Al 26′ Insigne si fa bloccare un rigore da Milinkovic-Savic.Nella ripresa prima annullato un gol a Di Lorenzo (57′),poi c’è il palo di Lozano (62′). Gran parata di Ospina su Brekalo (65′) che al 70′ spreca tutto da buona posizione. Nel finale ci pensa Osimhen a sbloccare il match con un imperioso stacco aereo che vale l’1-0 (81′) dopo una giocata fantastica di Mertens. È il goal vittoria.

Continua a leggere

Primo Piano