Collegati con noi

Breaking News

A Roma nasce un nuovo distretto creativo

Pubblicata

il

opendistrict 300x300 J2HLti

ROMA – In Via di Affogalasino, nella periferia di Roma, negli spazi di un ex blocco industriale, convivono e si confrontano quotidianamente due realtà diverse, ma che fanno della contaminazione e dello scambio il proprio punto di forza: Varsi Art&Lab e Ala/34.

Sabato 8 ottobre dalle 18 alle 22 sarà presentato “Open District”, un evento per raccontare e condividere l’esperienza di questo luogo compartecipato che si caratterizza per la varietà di proposta, contenuti e competenze. Per l’occasione sarà presentata la nuova stagione di eventi, che comprende residenze d’artista, mostre personali e collettive, talks sui temi del design del prodotto e il marketing digitale, mercatini e molto altro.

Varsi, inoltre, esporrà le opere inedite dell’artista francese Velvet che nei suoi lavori combina ricordi e storia personale attraverso una rigorosa osservazione dell’ambiente circostante. Saranno inoltre in mostra le produzioni realizzate negli ultimi mesi di residenze da artisti come Borondo, 108, Tellas e CANEMORTO.

Anche Ala/34 aprirà le sue porte al pubblico per una serata di incontro durante la quale sarà possibile approcciare al mondo del co-working scoprendone le numerose potenzialità legate all’opportunità di sviluppare nuove conoscenze in ambito lavorativo e creare una rete di professionisti.

Varsi e Ala/34: una collaborazione nel segno della contaminazione

In oltre 600 mq, il distretto accoglie sotto lo stesso tetto due giovani esperienze eclettiche e in continuo sviluppo in un ambiente immaginato e progettato per stimolare la creazione di sinergie e interazioni, che rispecchia la dinamicità delle attività svolte.

Varsi, nata nel 2013 con lo scopo di esplorare i movimenti artistici dell’arte pubblica e contemporanea, si è da sempre impegnata per creare collegamenti tra diverse forme d’arte e promuovere gli artisti sul mercato italiano e internazionale.

Ala/34 prende forma come co-working e acceleratore di Start-up prendendo spunto dalle esperienze nord-europee. Un luogo fisico dove lavorare, coltivare nuove relazioni ed opportunità legate al mondo del lavoro “smart”.

Sin dalla sua apertura Ala/34 ospita le opere degli artisti di Varsi e diventa una costola esterna della sezione espositiva della galleria rendendo mutevoli e stimolanti gli ambienti che fanno da sfondo alle giornate dei co-workers. Una selezione di opere accuratamente curata dal team Varsi prende posto nelle zone condivise, nelle sale riunioni e negli uffici privati diventando parte integrante della percezione dello spazio.

Ed è nel contenitore di Ala/34 che Varsi concepisce l’evoluzione che si concretizza in Varsi Art&Lab, estendendosi fisicamente nel capannone adiacente al co-working. Dal gennaio 2022 questo ospita la nuova sezione espositiva e il laboratorio in cui giovani artigiani come il serigrafo 56Fili, lo studio di legatoria artigianale She.Lab e lo studio di design Base/34 lavorano ogni giorno alle produzioni inedite di Varsi. In questo clima di interazione si sviluppano le condizioni per approfondire e sperimentare nuove tecniche e processi creativi nell’ambito delle residenze d’artista, offrendo un luogo d’incontro in cui convertire idee in nuove produzioni che vengono presentate sia online che dal vivo nel corso di mostre personali e collettive. Le missioni delle due realtà prendono così forma in un continuo scambio di idee e visioni.

Continua a leggere
Generated by Feedzy