Collegati con noi

Breaking News

La Russia attacca l’Ucraina: esplosioni anche vicino Kiev. Ci sono vittime

Pubblicata

il

Schermata 2022 02 24 alle 07.05.18

ROMA – Nella notte il presidente russo Putin ha fatto la mossa che tutti temevano e di cui gli Usa erano ormai certi: ha attaccato ed invaso l’Ucraina da varie parti del confine. Putin in un discorso alla nazione ha confermato che sono iniziate le operazioni dell’esercito russo in Ucraina «per proteggere i civili dall’aggressione ucraina». «L’azione -ha spiegato- si è resa necessaria per rispondere alle minacce provenienti dall’esercito ucraino e ha ribadito che la Russia non intende invadere l’Ucraina». Per il leader del Cremlino la responsabilità dello spargimento di sangue è dell’Ucraina e ha ammonito: «Chiunque interferisca con le operazioni, subirà conseguenze mai viste». Putin ha anche annunciato sempre in tv che l’Ucraina sarà smilitarizzata con una «operazione militare speciale», finalizzata a difendere i separatisti del Donbass, nell’est del Paese «dall’aggressione dell’ esercito ucraino». «Ho preso la decisione di un’operazione militare», ha aggiunto in un discorso a sorpresa in tv nella notte mentre era in corso il Consiglio di sicurezza dell’Onu, spiegando che «l’operazione mira a proteggere le persone, soprattutto i civili e che le circostanze richievano un’azione decisiva della Russia”. “Ora alcune parole molto importanti per coloro che potrebbero essere tentati di intervenire dall’esterno». Così, dopo aver annunciato l’intervento militare in Ucraina, il presidente della Federazione russa, Putin, ha lanciato un avvertimento senza mezzi termini. «Chiunque tenti di interferire e di creare minacce al nostro Paese dovrebbe sapere che la risposta sarà immediata e porterà a conseguenze che non sono state sperimentate nella storia. Siamo pronti per qualsiasi sviluppo. Spero di essere ascoltato». Le reazioni del Mondo sono durissime: il presidente Usa Biden ha definito «ingiustificato» l’attacco russo all’Ucraina e promette che «ne renderà conto» davanti al mondo In un messaggio scritto, il presidente americano  ha commentato le notizia dell’inizio delle operazioni militari russe in Ucraina. «Le preghiere dell’intero mondo sono con il popolo dell’Ucraina- ha aggiunto – mentre stasera soffrono un attacco non provocato e ingiustificato». «Il presidente Putin – aggiunge – ha scelto una guerra premeditata che porterà una perdita catastrofica di vite umane e di sofferenza». E si contano già centinaia di vittime scausate in Ucraina dall’attacco dell’esericito russo. Lo riporta la Cnn citando alcune fonti del ministero degli Interni ucraino. Non è chiaro, però secondo la Cnn se si tratti di feriti o morti. Intanto il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha intrattenuto un colloquio telefonico con il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky. Lo riferisce la Casa bianca. La Russia, denuncia Zelensky, avrebbe attaccato le infrastrutture militari ucraine. Secondo Kiev inoltre le truppe russe stanno attaccando l’Ucraina anche dalla Crimea, oltre che dal confine russo e bielorusso. Condanna ovviamente anche da parte dell’Italia: «Il governo italiano condanna l’attacco della Russia all’Ucraina. È ingiustificato e ingiustificabile – sottolinea in una nota il premier Mario Draghi  – L’Italia è vicina al popolo e alle istituzioni ucraine in questo momento drammatico. Siamo al lavoro con gli alleati europei e della Nato per rispondere immediatamente, con unità e determinazione».

Continua a leggere