Collegati con noi

Campania

Verso il Museo del Motore e dell’Industria di Pomigliano con le sitituzioni e le grandi aziende

Pubblicata

il

Verso il Museo del Motore e dell’Industria di Pomigliano con le sitituzioni e le grandi aziende

POMIGLIANO D’ARCO – Sono state inaugurate ieri, dal presidente della Regione Vincenzo De Luca, le nuove aree dello stabilimento della Divisione Elettronica di Leonardo di Fusaro a Bacoli, in continuità con il piano di sviluppo annunciato a maro scorso dall’azienda. L’obiettivo è posizionare il Gruppo come leader europeo in un settore sempre più strategico, e sarà sostenuto da ingenti investimenti per il rafforzamento del portafoglio prodotti: 300 milioni di euro all’anno, di cui 200 destinati al territorio nazionale, cui si aggiungono ulteriori 50 milioni per tre anni per l’ottimizzazione del footprint produttivo. Di questi, ben 19 milioni di euro sono destinati al sito di Bacoli, che vedrà rafforzata la presenza della Divisione in Campania. A livello generale, tali investimenti, finanziati da Leonardo, porteranno alla concentrazione delle attività della Divisione Elettronica in 18 poli tecnologici di eccellenza. La Campania, in particolare, avrà a Bacoli il suo polo d’eccellenza. Bacoli diventerà uno degli stabilimenti per la produzione e il supporto logistico di radar più grandi ed avanzati d’Europa, dove si concentrerà anche la fabbricazione delle schede di microelettronica fino a oggi realizzate a Giugliano. L’unione dei due stabilimenti campani, che distano tra di loro 24 km, consentirà l’ottimizzazione nel processo di realizzazione dei radar, aumentando la competitività dell’offerta. La scelta del sito del Fusaro è legata a caratteristiche orografiche e strutturali, non ultima la sua vicinanza al mare, imprescindibile per lo svolgimento delle attività di testing degli apparati radar e dei sistemi ad essi collegati. Oltre agli investimenti sul footprint produttivo nel 2022 sono state fatte dalla Divisione Elettronica di Leonardo 50 nuove assunzioni in area campana. La missione futura del sito flegreo, è stato spiegato nella cerimonia di ieri, si concentrerà su produzione e supporto logistico integrato di radar navali, terrestri e di controllo del traffico aere, nonché produzione e supporto logistico per apparati di comunicazione terrestri e navali. “Il sito di Bacoli-Fusaro – ha sottolineato Gabriele Pieralli, responsabile della Divisione Elettronica di Leonardo – già oggi realtà d’eccellenza a livello europeo, sarà sempre più strategico per Leonardo. L’unione dei nostri siti campani dedicati allo sviluppo e test dei radar e delle loro componenti, così come previsto dal piano di sviluppo della Divisione Elettronica, ci permetterà di ottimizzare la produzione e di garantire competitività al gruppo, così come al tessuto industriale campano e nazionale». «Gli investimenti che abbiamo fatto e che faremo – ha aggiunto –, ci consentiranno infatti di concentrare la produzione e il supporto logistico in un’unica realtà, abbattendo le inefficienze, e di consegnare ai nostri clienti prodotti allo stato dell’arte a costi competitivi. L’elettronica per la difesa è un settore altamente complesso a livello mondiale, bisogna essere pronti per cogliere tutte le future opportunità di business».

L’articolo Verso il Museo del Motore e dell’Industria di Pomigliano con le sitituzioni e le grandi aziende proviene da PRIMACAMPANIA.

Continua a leggere
Generated by Feedzy